Assicurazione e contributo volontario

 

La compagnia assicuratrice dell'istituto è: AMBIENTE SCUOLA

 In caso di infortunio:

  • la denuncia deve essere corredata da un certificato medico di Pronto soccorso o nell’impossibilità di altre strutture mediche di norma, rilasciato entro 24 ore dall’accadimento del sinistro;
  • tutta la certificazione medica successiva al primo certificato e attestante l’evoluzione dell’infortunio, deve essere trasmessa all’Agenzia entro trenta giorni dalla data del rilascio della stessa.

 Si ricorda che terminato un infortunio è opportuno compilare il modulo di chiusura.

ASSICURAZIONE
   

Il costo della polizza di assicurazione per l'anno scolastico 2021/2022 è di 5,50 euro (non sono obbligati a sostenerlo alunni e docenti di sostegno). S’informa che il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, con Nota Prot. n. 0000312 del 20/03/2012, in merito ai contributi scolastici richiesti alle famiglie, nel ribadire che gli stessi non possono riguardare lo svolgimento di attività curricolari, ha precisato come, per l’assicurazione individuale per gli infortuni e la responsabilità civile degli alunni, sussista l’obbligo del pagamento della copertura assicurativa per alunni, personale docente, personale A.T.A., Dirigente Scolastico e collaboratori.

CONTRIBUTO VOLONTARIO
 
Il Consiglio di Istituto, nella seduta del 12 ottobre 2021, ha deciso di rinnovare la richiesta di versamento alla scuola di un contributo volontario per l’a.s. 2021-2022; tuttavia, in ragione della contingenza economica attuale, del residuo dell’anno precedente (che verrà interamente utilizzato per la realizzazione di quanto già programmato) e della comune consapevolezza che, per l'anno a venire, la scuola avrà ancora più necessità di supporto per poter riprendere e riallacciare i legami di comunità anche attraverso progetti ed esperienze che necessitano ovviamente di sostegno economico, si è deliberato di richiedere di versare la cifra di 20 euro ad alunno (con l’aggiunta di ulteriori 10 euro per ogni fratello), comprensivo di quota assicurativa.


Il contributo non è una tassa imposta dalla scuola bensì l’espressione di uno spirito collaborativo che crede nella partecipazione e nella condivisione di un progetto comune. La scuola è un bene prezioso da sostenere e tutelare. È di tutti e per tutti, e non è solo un luogo, ma l’opportunità che la comunità si dà di concorrere al processo di crescita delle nuove generazioni e di formare cittadini responsabili.
La richiesta di partecipazione da parte delle famiglie intende anche istituzionalizzare una prassi molto diffusa, ovvero la richiesta informale ai genitori, seguendo le modalità previste dalla normativa ministeriale (L. 40/07).

Il contributo volontario sarà utilizzato con le finalità condivise in sede di Consiglio di Istituto, per:

  1. Pagamento dell’assicurazione;
  2. Progetti di ampliamento dell’offerta formativa, ad esempio, Agio e Pro-DSA;
  3. Materiali e sussidi didattici.

Una parte di quanto raccolto (1.500,00 euro) sarà assegnato al fondo di solidarietà per supportare situazioni di difficoltà.

Chi non intenda partecipare alla raccolta del contributo volontario è comunque tenuto al versamento della quota assicurativa, che corrisponde a 5,50 euro ad alunno.

Ogni genitore potrà effettuare il versamento fino al 28 febbraio 2022 tramite l’applicativo Pago in rete (https://www.istruzione.it/pagoinrete/), con le modalità descritte in questo documento. Nel corso della procedura (al passo n. 9), si potrà, se si vuole, modificare la cifra da versare, sia limitandola alla sola quota assicurativa, sia implementandola in relazione al numero di fratelli/sorelle presente nel nucleo familiare. 

RENDICONTAZIONE UTILIZZO DEL CONTRIBUTO VOLONTARIO NELL' A.S. 2020-2021
 

L’importo del contributo volontario dei genitori è deliberato dal Consiglio d’Istituto ed è necessario per finanziare o contribuire al finanziamento di alcune attività.

In particolare la legge 2 aprile 2007 n. 40, introduce la possibilità, per le persone fisiche di detrarre le donazioni a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, connotando il contributo versato come "erogazione liberale per l'innovazione tecnologica, l'edilizia scolastica e l'ampliamento dell'offerta formativa".

Il contributo versato per l’esercizio finanziario 2020 relativo all’a.s. 2020/2021 è stato pari ad € 9.848,50 + economie anni precedenti pari ad € 6.053,61 per un totale di € 15.902,11.

È servito e servirà a coprire delle spese già sostenute e altre impegnate nel 2020 per:

  • Assicurazione alunni a.s. 2020/2021 € 3.957,20
  • Fondo solidarietà                                 € 1.500,00
  • Diario scolastico                                  € 1.856,23
  • Psicologo                                              € 1.800,00
  • Progetto DSA                                         € 622,35
  • Progetto Agio                                         € 350,00
                                                        ______________
                                                                 € 10.085,78

CONTRIBUTO DEI GENITORI RESIDUALE: € 5.816,33 - cifra che andrà ad aggiungersi a quanto verrà versato per l’a.s. 21-22.